ODRDEK EDIZIONI
COLLANA ROSSA - CULTURE SUL MARGINE COLLANA BLU - STORIA E POLITICA COLLANA VERDE - STORIA ORALE FUORILINEA COLLANA GIALLA - LA MACCINA DA PROSA AZIMUTH IDEK IDEOLOGIA E CONOSCENZA PHOTOS
HOME PINOCCHIO CATALOGO-02
   
CATALOGO
LIBRERIE
CULTURE SUL MARGINE
STORIA ORALE
IDEK
STORIA E POLITICA
AZIMUT
LA MACCHINA DA PROSA
PHOTOS
IDEOLOGIA E CONOSCENZA
GIANO
 
 
 

Francesco Muzzioli


Mario Lunetta

la scrittura all'opposizione

Collana Saggi&Studi

ISBN 978-88-96487-67-9

pp. 142 € 16,00

Formato: 17x24

<< ordina il libro

PREZZO SPEDIZIONE COMPRESA

l'immagine di copertina è di Giancarlo Montelli

dalla quarta di copertina

Scrittore straordinariamente prolifico, Mario Lunetta (1934-2017) ha lasciato un’opera complessiva “enorme” che tocca tutti i generi letterari possibili, principalmente la poesia, ma in abbondante misura il romanzo e il racconto, e poi il teatro, la critica (anche d’arte), la saggistica, l’aforisma, le antologie, le introduzioni e presentazioni di altri autori. E tutte queste varie modalità le ha affrontate come campi di battaglia, in cui riversare insieme una continua sperimentazione formale e una forte carica etica e politica. Anche negli anni della regressione letteraria verso narrazioni semplificate e versificazioni autobiografiche, Lunetta ha confermato il progetto di una “scrittura materialistica”, rivolta a demistificare l’“orrore” del mondo mercificato.
Questo libro si propone di costituire la base delle ricerche future su questo autore di così ampie e sfaccettate dimensioni (è stato anche un importante organizzatore culturale): come punto di partenza intende ripercorrere l’itinerario intellettuale ed artistico lunettiano nel contesto delle vicende del dibattito teorico-letterario che lo ha visto spesso protagonista con lucidità, generosità e vis polemica. Ne esce il profilo tagliente di uno scrittore all’opposizione, seguito passo passo nella sua rigorosa coerenza e nell’aspra ripulsa delle soluzioni di comodo e delle mode di volta in volta dominanti.

 

Francesco Muzzioli, insegna Critica letteraria e teoria della letteratura presso l’università “La Sapienza” di Roma. Attivo inizialmente con il gruppo “Quaderni di critica”, ha lavorato nel corso degli anni soprattutto su due direttrici, da un lato la storia e le problematiche delle avanguardie europee, dall’altro la discussione teorico-metodologica sulla critica letteraria, in polemica con le derive postmoderniste. Tra i suoi contributi: Le teorie letterarie contemporanee (Carocci, 2000), Quelli a cui non piace (Meltemi, 2008), Letteratura come produzione (Guida, 2010), Piccolo dizionario dell’alternativa letteraria (ABEditore, 2014).
Per l’editore Odradek ha pubblicato Il gruppo ’63. Istruzioni per la lettura (2013); Un colpo di pistola nel concerto. Il dibattito su politica e letteratura tra il ’17 e il ’68 (2016) e curato, con Mario Lunetta, i quattro Almanacchi Odradek usciti tra il 2003 e il 2007.

 

* * *

INDICE

IL PUNTO DI PARTENZA

PARTE I

IL PERCORSO POETICO
ANNI SETTANTA: COME POLITICIZZARE L’AVANGUARDIA
ANNI OTTANTA: LA RESISTENZA DELLA CONTRADDIZIONE
ANNI NOVANTA: POESIE CIVILI PER LA SOCIETÀ DELL’ORRORE
ANNI ZERO: CON IL MILLENNIO SI RIAPRE LA STORIA, MA
CAMBIA MOLTO POCO
ANNI DIECI: FINALE DI PARTITA

 

PARTE II

IL CONFLITTO SI DICE IN MOLTI MODI
PROVE DI SCRITTURA ECFRASTICA
NEL CAMPO DELLA NARRATIVA
TEATRO AD OLTRANZA
DI LIBRI ECCENTRICI ECCELLENTI

 

PARTE III

PICCOLA ANTOLOGIA DELLA CRITICA ATTRAVERSO LE PREFAZIONI
GIANNI TOTI, prefazione a Tredici falchi (1970)
GIULIANO GRAMIGNA, prefazione a La presa di Palermo (1979)
CESARE MILANESE, introduzione a Flea market (1983)
FILIPPO BETTINI, introduzione a Autoritratto con acrostici (1987)
FRANCESCO PAOLO MEMMO, prefazione a Catastrofette (1997)
MARCELLO CARLINO, prefazione a Lettera morta (2000)
ALDO MASTROPASQUA, prefazione a Roulette occidentale (2000)
STEFANO LANUZZA, postfazione a Identificazione biometrica (2011)
CIRO VITIELLO, Pensiero politico e ironia critica nella poesia di Mario Lunetta, postfazione a Campo di carne (2014)
GIORGIO PATRIZI, introduzione a L’allenamento è finito (2016)


La prima recensione a 'Mario Lunetta, la scrittura all’opposizione' di Francesco Muzzioli.
Entusiastica, conoscendo l’algido estensore.


« Ho letto il libro che Muzzioli ha dedicato a Lunetta e mi è sembrato ottima cosa. Molto ben calibrato, con quell'attenzione politica che sarebbe di fondamentale importanza venisse focalizzata su qualsiasi scrittore. Anche l'idea della raccolta di paratesti conclusiva mi sembra che concorra intelligentemente al risultato complessivo. F.A. »

 

Così inizia la bella recensione di Antonino Contiliano

« Un poligrafo alchimista e proliferante. Una vita e una parola oppositiva, l’opera di Mario Lunetta. Una scrittura anti-sistema-mondo variamente proposta ma sempre nell’ottica di una espressione polisemica e plurilinguistica aggressiva. Una lotta materialista e una sottrazione engagé – giocate tra denuncia e demistificazioni, autoironia, ironia e sarcasmo (troskianamente permanente, direi) – che, nonostante il degrado invadente e pervasivo del sistema-mondo e della stessa “Forma Italia” (sventrata e sminuzzata dal capitalismo globalizzato dell’impresa finanziarizzata) mai sono dimentiche della possibilità antagonista-alternativa: hasta la vista, “il giovanissimo nome di comunismo”. Una scelta e un “fine vita” che Mario Lunetta (caro il caravaggesco moto “Senza Speranza. Senza Paura”) affida ai versi dell’opera “L’allenamento è finito” (Robin, Torino, 2016) e che Francesco Muzzioli richiama a chiusura della prima parte – “Il percorso poetico” – dello studio monografico (p. 65) che gli dedica.»

continua qui

 

 

 

 
 
INFO CONTATTI MAPPA
Odradek Edizioni srl - Via san Quintino 35 - Tel e Fax. 067045 1413